LA MASTOPLASTICA ADDITIVA

La mastoplastica additiva è l'intervento che permette l'aumento volumetrico e di migliorare l'aspetto del seno mediante l'inserimento di protesi in silicone. L'intervento può essere eseguito quando si sia raggiunto il completo sviluppo delle mammelle.

La visita.

Durante la visita si esaminano le condizioni del seno, la qualità della pelle e si valutano le richieste della paziente. Si seleziona allora il tipo di protesi più idoneo e la tecnica più adatta ad ogni caso. Si illustrano tutti gli aspetti più importanti dell'intervento.

Le protesi.

Le protesi mammarie utilizzate sono di gel di silicone altamente coesivo: questo tipo di gel ha un'elevata densità per cui riduce il rischio di diffusione del silicone nei casi di rottura delle protesi. Le protesi sono presenti in una molteplicità di volumi e geometrie in modo da permettere di scegliere la protesi ideale per ogni paziente.

L'intervento.

mastoplastica additiva roma

L'intervento viene eseguito in clinica, in anestesia totale e con una notte di degenza. Le protesi possono essere inserite al di sotto della ghiandola o al di sotto del muscolo pettorale, a seconda della quantità di tessuto mammario presente e della conformazione del torace. La via di accesso preferita è l'incisione sottomammaria (come illustrato nel disegno), perché quella di elezione per le protesi anatomiche e perché la meno visibile, confondendosi nella piega della mammella.

Dopo l'intervento.

La paziente viene dimessa dopo una notte di degenza in clinica senza drenaggi o medicazioni particolari ma solo con un reggiseno contenitivo, che porterà per circa 20 giorni durante i quali saranno effettuati controlli periodici. Non sono presenti punti esterni in quanto vengono utilizzate suture riassorbibili che non dovranno essere rimosse. Si potrà tornare alle normali attività quotidiane dopo 7-9 giorni dall'intervento e alle attività sportive dopo circa un mese.

Domande frequenti.

Quale anestesia è consigliata per l'operazione?

Di solito viene usata l'anestesia generale.

 

L'ingrandimento del seno è un intervento doloroso?

Normalmente il post-operatorio non può essere definito doloroso; vengono comunque somministrati farmaci anti-dolorifici atti a rendere tranquillo l'immediato post-operatorio che può essere il più critico. Il giorno successivo può essere presente un senso di tensione causata dalla distensione dei tessuti.

 

È necessaria la sostituzione delle protesi dopo alcuni anni dall'intervento?

Di solito non è necessaria alcuna sostituzione perché le protesi vengono garantite per una durata minima di 20-25 anni.

 

Dopo l'intervento, l'allattamento è ancora possibile?

Nei casi in cui si sia eseguita l'incisione nel solco sotto-mammario, l'allattamento non è compromesso, mentre potrebbero verificarsi problemi in caso di incisione peri-areolare.

 

Ci sono rischi di spostamento / danneggiamento delle protesi dopo l'intervento?

E' possibile una dislocazione o una modificazione della forma, in caso di manovre troppo violente sulla mammella.

 

Un seno con protesi mantiene sempre la sua naturalezza al tatto?

Sì, eccetto in caso di insorgenza di contrazione capsulare: in questo caso la mammella assumerà una consistenza più dura del normale e sarà necessario procedere ad un nuovo intervento per eliminare l'inconveniente..

 

Dopo l'operazione di mastoplastica additiva per quanto tempo si devono portare i drenaggi?

I drenaggi vengono rimossi il giorno successivo all'intervento, prima di dimettere la paziente.

 

Nella Mastoplastica Additiva ci sono punti da rimuovere?

Dipende dal tipo di sutura usata: io uso punti riassorbibili che non necessitano di rimozione.

 

E' necessario l'uso dei drenaggi?

Per quanto la dissezione dei tessuti sia eseguita con delicatezza e rispetto delle strutture anatomiche, un piccolo stillicidio ematico è sempre presente. Anche piccole raccolte ematiche possono aumentare l'incidenza di complicazioni come la contrazione capsulare e le infezioni post-operatorie. Per diminuire drasticamente l'insorgere di queste possibili complicanze, preferisco usare morbidi drenaggi in silicone, di cui peraltro la paziente non avverte la presenza, che vengono rimossi in modo del tutto indolore poco prima della dimissione dalla Clinica.

 

Perché dopo l'operazione di Mastoplastica Additiva è necessaria una notte di degenza in Clinica?

Per tutti gli interventi eseguiti in anestesia generale, prevediamo una notte di degenza per assicurare un'assistenza adeguata, permettere un recupero graduale ed evitare complicanze che possono insorgere nell'immediato post operatorio. Ovviamente questa precauzione incide sui costi dell'intervento, ma è garanzia di maggior sicurezza e tutela per la paziente.